Mercoledì, 20 Giugno 2018 19:34
Cinema

Cinema (28)

Valentina Pedicini regista di 'Dove cadono le ombre' al Duel Village con Caserta Film Lab martedì 13 marzo alle ore 21,00. Il film, un'opera prima, presentato in concorso alle Giornate degli Autori della 74esima Mostra del Cinema di Venezia, è un dramma claustrofobico sull'annullamento dell'identità. Una vera e propria favola nera che racconta, con un impianto teatrale, uno dei più grandi scandali accaduti nella tranquilla e civilissima Svizzera: il tentativo di sterminio genetico del popolo degli Jenisch (terza etnia nomade europea dopo rom e sinti) con l'obiettivo di mettere fine al nomadismo. Tra il 1926 e il 1973, 2mila bambini vengono brutalmente strappati alle loro famiglie, stipati in vecchi fatiscenti istituti psichiatrici e condannati per anni a una serie di crudeli torture fisiche e psicologiche (bagni gelati, elettroshock, sterilizzazione). Le donne protagoniste del film - Federica Rosellini ed Elena Cotta (quest'ultima vincitrice della Coppa Volpi nel 2013 per 'Via Castellana Bandiera') - interpretano rispettivamente una infermiera che cerca di superare il dramma vissuto da bambina e una vecchia signora dai modi gentili che si scopre essere l'autrice di quelle torture. Un film necessario che ha consentito di portare alla luce una tragedia che ha lasciato dietro di se solo poche testimonianze. Tra queste quella della poetessa Mariella Mehr, una delle vittime del progetto di eugenetica. Il film sarà in programmazione al Duel Village anche mercoledì 14 marzo alle ore 17,30. (Gli orari potrebbero subire lievi variazioni).

TRAMA

Tra il 1926 e il 1973, 2mila bambini vengono brutalmente strappati alle loro famiglie, "ricoverati", stipati in vecchi fatiscenti istituti psichiatrici dove ha luogo la rieducazione. Condannati per anni a una serie di crudeli torture fisiche e psicologiche (bagni gelati, elettroshock, sterilizzazione), molti di loro si aggrappano ai brandelli di quell'infanzia rubata, finendo per diventare anime "bambine" incastrate in corpi di adulti. Anna, infermiera di un vecchio istituto per anziani, è tra coloro che hanno provato a dimenticare e a ricostruire un rifugio accogliente sulle ceneri dell'ex orfanotrofio in cui è cresciuta. Ma quando dal passato riappare Gertrud , una vecchia signora dai modi gentili, tutto precipita e il nastro dell'orrore si riavvolge. Sulle pareti dell'ala ovest, la zona delle torture, riappaiono le ombre degli abusi e dei maltrattamenti, l'istituto perde dunque i contorni attuali e torna ad essere ciò che era: tempio di un progetto di eugenetica capitanato da Gertrud in persona. Anna, schiava di quel luogo e di un'infanzia dolorosa che non termina mai, riprende allora le ricerche di Franziska, un'amica d'infanzia sparita misteriosamente molto tempo prima.

Nicolas Vaporidis presenta al Duel Village di Caserta il suo nuovo film 'Anche senza di te' che interpreta al fianco di Myriam Catania e Matteo Branciamore. L'appuntamento è per lunedì 12 marzo alle ore 20,30. Una commedia sentimentale diretta da Francesco Bonelli che racconta il disagio di un personaggio che vede crollare uno dopo l'altro tutti i suoi riferimenti. Ma al tempo stesso un film sull'importanza dell'approccio pedagogico di Malaguzzi, fondatore della filosofia educativa reggiana. Un metodo a lungo osteggiato in Italia che insegna ai bambini a riconoscere le emozioni e a gestire la rabbia per far sì che diventino adulti migliori. Nicolas Vaporidis, protagonista di pellicole di successo come 'Notte prima degli esami', 'Cemento', 'Come tu mi vuoi' e 'Maschi contro femmine', qui interpreta il ruolo di un insegnante di scuola elementare, spaventato dalle emozioni, che si innamora gradualmente della sua collega e protagonista femminile della storia Myriam Catania. L'attore saluterà il pubblico in sala prima della proiezione del film incalzato dalle domande di Christian Coduto, direttore artistico della rassegna Independent Duel . 'Anche senza di te' è già in programmazione al Duel Village alle ore 16.00 .

TRAMA

Ad un passo dalle nozze con Andrea, medico in carriera che antepone il lavoro alla propria vita privata, Sara viene lasciata e comincia a soffrire di attacchi di panico. Solo insegnando l’educazione emotiva ai bambini, capirà come creare un nuovo rapporto con se stessa e con gli altri e vedrà come tutti nella società vivono il profondo disagio di non essere quasi mai se stessi nelle relazioni e nelle scelte più importanti della vita. Complice in questo percorso sarà il collega Nicola.

Monica Lima e Enzo Iuppariello in arte gli Arteteca saranno al Duel Village di Caserta lunedì 29 gennaio alle ore 21 per presentare il loro nuovo film dal titolo 'Finalmente sposi'. Dopo lo straordinario successo di 'Vita, Cuore, Battito', il lungometraggio d'esordio che ha conquistato un'ampia fascia di pubblico diventando un vero e proprio caso cinematografico, il duo comico divenuto famoso grazie al programma televisivo 'Made in Sud', torna sul grande schermo questa volta diretto dal celebre attore Lello Arena. Nel cast anche Nunzia Schiano, Sergio Friscia, Ciro Ceruti, Paolo Caiazzo, Salvatore Misticone, Rosaria D'Urso. La storia è quella di due fidanzati che si indebitano per potersi finalmente sposare ( dopo innumerevoli rinvii) e che, subito dopo la cerimonia faraonica, rimasti senza lavoro, sono costretti ad annullare il viaggio di nozze e a fuggire in Germania per cercare una stabilità. Una commedia sul matrimonio e sulle problematiche economiche ma anche un film sul lavoro, l'integrazione e le difficoltà di chi cerca accoglienza in un altro Paese. Ingredienti sapientemente miscelati dagli attori in modo ironico e divertente attraverso una serie di gag irresistibili , equivoci e colpi di scena che conferiscono ritmo e humor alla pellicola. 

Il film sarà in programmazione al Duel Village dal 25 gennaio.

TRAMA

Enzo e Monica, dopo un breve momento di popolarità per aver partecipato ad un reality show, decidono di sposarsi. O meglio Monica decide di sposarsi, Enzo fino a quel momento era totalmente preso dalla sua discutibile carriera di allenatore di calcio giovanile. Monica sogna, come ogni ragazza, un matrimonio perfetto. Tutto dev'essere speciale, ma spesso le cose speciali sono quelle più costose. Monica decide tutto lei: l'abito da sposa, il ristorante, le bomboniere, il viaggio di nozze, l'arredamento per la casa. Enzo, dopo un'analisi accurata del bilancio familiare, valuta che, con i dovuti sacrifici, entro cinque anni riusciranno a pagare tutti i debiti contratti con il finanziamento che dovranno richiedere. In più a pochi giorni dal matrimonio, Enzo e Monica ricevono la notizia che il centro commerciale dove lavorano a breve chiuderà. Monica non ne vuole sapere nulla, e la brutta notizia non deve rovinare il giorno più bello della sua vita. Ma passati i festeggiamenti i due neo sposini, anziché partire per il viaggio di nozze a Miami, si vedono irrimediabilmente costretti a prendere un pullman con destinazione Wolfsburg dove troveranno Ciro, cugino di Enzo, che li aiuterà a cercare una stabilità e un futuro che la loro amata città non gli può assicurare.

TRAILER

Al Duel Village di Caserta la presentazione di 'Edhel', lo straordinario esordio cinematografico del regista napoletano Marco Renda. Giovedì 25 gennaio alle ore 21 il giovane cineasta sarà in sala con gli attori protagonisti Gaia Forte e Nicolò Alaimo. Al loro fianco anche la co-sceneggiatrice Elena Starace. Il film, prodotto dalla Vinians Production, ha conquistato il secondo posto alla 47esima edizione del Giffoni Film Festival e fatto incetta di premi al Los Angeles Film Awards dove ha ottenuto il riconoscimento come miglior film, miglior regia, miglior cast e miglior film indipendente. L'opera prima di Renda racconta, in modo sincero e appassionato, il percorso di formazione e di crescita della piccola protagonista, nata con una peculiarità che rappresenta un grosso fardello in un mondo dove l’omologazione detta le regole. Edhel, che nella lingua immaginaria di Tolkien vuol dire elfo, è un accorato atto di denuncia contro la pericolosa ignoranza di chi discrimina ciò che non riesce a capire. La fragilità di una bambina di undici anni, devastata da un lutto gravissimo, è un’arma nelle mani di chi non vuole vedere la bellezza in ogni singola individualità. E se la realtà a volte crea dei mostri alimentati dall’intolleranza e dalla paura nei confronti di ogni rivendicazione di autenticità, la fantasia, al contrario, può rappresentare uno spazio di conforto dove ritrovare il coraggio di essere liberi. L’incontro “magico” tra Edhel (Gaia Forte) e Silvano (Nicolò Ernesto Alaimo), due solitudini diverse ma complementari, sarà l’occasione per ribaltare i loro destini, ritrovando quel coraggio salvifico che la vita impone. Nel cast interpreti formidabili come Roberta Mattei, Mariano Rigillo, Fioretta Mari, Pietro De Silva, Gianluca Gobbi e ancora Lidia Vitale, Gianni Rosato e Silvia Siravo, Claudia Mancinelli, Paola Lavini, Carlo Carulli, Margherita Paoluzi, Ivano Conte, Davide Fagioli accanto alle sorprendenti giovani promesse Gaia Forte, Nicolò Ernesto Alaimo, Camilla Rinaldi e Christian Borromeo. Strepitosa voce narrante Cristiana Lionello.  L'evento di giovedì 25 è realizzato dal Duel Village in collaborazione con l'associazione Caserta Film Lab e la rassegna Independent Duel. Il film resterà in programmazione tutta la settimana.   

TRAMA

Edhel è una bambina nata con una malformazione del padiglione auricolare che fa apparire le sue orecchie “a punta”. Affronta il disagio chiudendosi in se stessa e cercando di evitare qualunque rapporto umano che non sia strettamente necessario. La scuola e i compagni, per lei, sono un incubo. L’unico posto in cui si sente felice è il maneggio in cui Caronte, il suo cavallo, la aspetta tutti i pomeriggi così come faceva con suo padre prima che morisse in un incidente di gara. Edhel vive con la madre Ginevra. Il rapporto tra le due è difficile e conflittuale. Ginevra preme perché la figlia si operi, correggendo quel difetto che la separa da una “normalità” convenzionale. Lo desidera per il bene della figlia, affinché possa essere felice come le sue coetanee. L’incontro con Silvano, il bizzarro bidello che inizia Edhel al mondo del fantasy, convince la ragazza della possibilità che quelle orecchie siano il chiaro segno della sua appartenenza alla nobile stirpe degli Elfi. Da quel momento in poi, Edhel inizierà a credere nella magia di poter essere finalmente se stessa.

TRAILER

Lo scrittore Francesco Piccolo sarà al Duel Village di Caserta martedì 23 gennaio alle ore 21 per la presentazione di 'Ella & John - The Leisure Seeker' , il primo film in lingua inglese di Paolo Virzì al quale ha collaborato come sceneggiatore insieme allo stesso regista, a Francesca Archibugi e Stephen Amidon. L'evento, organizzato dall'associazione Caserta Film Lab, vedrà il vincitore del premio Strega confrontarsi con il pubblico in sala su un film che ha strappato applausi in numerosi festival internazionali, una commedia agrodolce che ha suscitato risate e commozione. Presentato alla Mostra internazionale del cinema di Venezia e al Toronto Film Festival, 'Ella & John' è infatti uno straordinario viaggio on the road per ripercorrere anni pieni d'amore. La storia è quella di una coppia di ottantenni interpretata dai premi Oscar Donald Sutherland ed Helen Mirren che una mattina d'estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, decide di salire a bordo del vecchio camper e avventurarsi dal Massachusetts verso Key West intraprendendo un viaggio in un'America che non riconoscono più tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore. Un'occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all'ultimo istante. 'Ella & John - The Leisure Seeker' conferma il sodalizio artistico tra Francesco Piccolo e Paolo Virzì, i due avevano infatti già collaborato per la sceneggiatura de 'Il capitale umano' e 'La prima cosa bella'.

LA TRAMA

Una coppia di ottantenni, John (Donald Sutherland) ed Ella (Helen Mirren), per sfuggire alla cure mediche che li separerebbero per sempre, decidono di prendere un loro vecchio camper soprannominato appunto ‘The Leisure Seeker’ con cui andavano in vacanza negli anni ’70, e si mettono in viaggio dal Massachusetts verso Key West. I figli si mettono in allarme e cercano di farli tornare, ma senza successo. Lui soffre di vuoti di memoria. Lei è acciaccata fisicamente ma ancora lucidissima. Per loro è un’occasione quasi unica per poter stare insieme come per l’ultima volta.

Duel Village e Caserta Film Lab vi invitano alla proiezione straordinaria de IL SENSO DELLA BELLEZZA in programma mercoledì 20 dicembre alle ore 21. Il docufilm di Valerio Jalongo racconta un momento speciale del CERN di Ginevra, a sessant’anni dalla sua nascita. È l’inizio di un nuovo eccezionale esperimento con l’LHC – il Large Hadron Collider. In questo anello a cento metri di profondità e lungo ventisette chilometri si producono ogni secondo miliardi di collisioni tra particelle subatomiche. Perché? Cosa stanno cercando i fisici con i loro rivelatori? Queste specie di macchine fotografiche di proporzioni titaniche come ATLAS e CMS, sono capaci di scattare quaranta milioni di “fotografie” al secondo. Risponderà a queste e a tante altre domande il Fisico Lucio Gialanella, ricercatore INFN e professore all'Università degli studi della Campania, Luigi Vanvitelli , che ci svelerà tutti i retroscena, le fatiche, i segreti e il lavoro svolto da artisti e scienziati per la realizzazione di questo straordinario documentario.

TRAMA

Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “Bosone di Higgs”, il CERN è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L’esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare.Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell’universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l’immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d’arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà. Mentre il nuovo esperimento del CERN procede nella sua esplorazione della misteriosa energia che anima l’universo, scienziati e artisti ci guidano verso quella linea d’ombra in cui scienza e arte, in modi diversi, inseguono verità e bellezza. Tra queste donne e questi uomini alcuni credono in dio, altri credono solo negli esperimenti e nel dubbio. Ma nella loro ricerca della verità, tutti loro sono in ascolto di un elusivo sesto, o settimo, senso… il senso della bellezza.

TRAILER

I registi Elena Starace e Marco Renda presentano al Duel Village di Caserta 'Uccia - il corto' prodotto dalla Sly Production di Silvestro Marino. L'appuntamento è per martedì 19 dicembre alle ore 21,00. In sala i registi e tutto il cast tecnico e artistico. La storia è quella di una donna che in un futuro non troppo lontano (il film è ambientato nel 2037) in un clima di terrore e soprusi in cui è precipitata la nostra regione dovrà scegliere se cedere oppure no alla sete di vendetta. Protagonista la giovane attrice Piera Russo affiancata da Tiziana D’Angelo, Elio Amedeo, Giovanni Allocca ed Antonio Di Nota. 'Uccia' segna l'esordio alla regia per Elena Starace, scrittrice, sceneggiatrice e attrice di cinema, teatro e tv, nota al grande pubblico per le sue interpretazioni in 'Gomorra - la serie', 'Benvenuti a tavola', 'Un posto al sole' , 'Per amore del mio popolo' e non solo. Autrice del soggetto e della sceneggiatura insieme a Nicola Maiello, Elena Starace è stata affiancata nella direzione della sua opera prima da Marco Renda, regista napoletano reduce dal successo ottenuto all'ultima edizione del Giffoni Film Festival con 'Edhel'.

Ingresso alla serata gratuito fino ad esaurimento posti.  

TRAMA

Anno 2037. Per arginare il tracollo economico e strutturale l'Italia vende parte dei suoi territori a lobby private. La Regione Campania diventa così l'area RS 3. In un clima di terrore e soprusi Uccia dovrà scegliere tra due istinti: creazione o distruzione. Il sangue che sporcherà le sue mani sarà sangue di vita o di vendetta?

SCHEDA TECNICA

REGIA: Elena Starace e Marco Renda
SCENEGGIATURA: Elena Starace e Nicola Maiello con la collaborazione di Marco Renda

CAST PRINCIPALE:
UCCIA: Piera Russo
LA SIGNORA: Tiziana D'Angelo
PRIMO SOLDATO:Elio Amedeo
PASTORE: Giovanni Allocca
PADRE UCCIA: Antonio Di Nota
FIGLIO UCCIA: Michele Mastroianni


DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: Saverio Corsaro
MONTAGGIO: Alessio Rivellino
CAPO ELETTRICISTA: Manuel Civitillo
FONICO: Fabio Sorrentino
SPLIT UNIT: Fabrizia Cappuccio
SEGRETARIA DI EDIZIONE: Nuvoletta Lucarelli,
AIUTO REGIA: Nicola Maiello
ASSISTENTE ALLA REGIA: Michele Cammarota
ORGANIZZATORE GENERALE: Nuvoletta Lucarelli
SCENOGRAFIA E COSTUMI: Vincenzo Russo
TRUCCO: Marzia Caliendo, Cinzia Signore, Daniela Laurenza
MUSICHE: Luca De Simone, Marco Mantovanelli
FONICI DI SALA: Domenico Sarti, Pietro Menditto
FISARMONICA: Pietro Bentivenga
CIARAMELLA: Antonio Bocchino
CHITARRA: Luca Mantovanelli
DIDGERIDOO,CANTO ARMONICO,TAZZE ARMONICHE, CAMPANE TIBETANE: Alberto Spisso
PIANO: Marco Mantovanelli
TAMBURI: Luca De Simone
EFFETTI SPECIALI: Tommaso Renzoni
FOTOGRAFO DI SCENA: Fausto Ciampa
COLOR: Daniele Massa
GRAFICA: Fausto Ciampa
La preghiera “MARE AMARO” è stata scritta ed interpretata dall’attrice Tiziana D’Angelo
VOCE RADIO : Elio Amedeo

CAST
SOLDATI SEMPLICi: Giuseppe Merola, Giovanni De Filippis, Ernesto Sifo, Biagio Pastore, Salvatore Panella,Vincenzo Russo
GENERALE: Silvestro Marino
PRIGIONIERI: Giovanni Compagnone, Vincenzo Paritario, Michela Letizia, Nunzia D’Aiello, Alfonso Pezzella, Angelo Capasso, Guido Mauriello, Sara Mauriello, Ilenia Paritario, Michele Fiano, Franco De Lucca, Pasquale Lerro.
PROSTITUTE: Nuvoletta Lucarelli, Nancy Di Lucca, Silvia Damasco, Sofia Damasco
Si ringrazia
Azienda agricola TENUTA SAN FELICE (Via Casilina –Presenzano (CE)) di Giuseppe Esposito Marroccella
Stanislao Esposito Marroccella
Giuseppe Esposito Marroccella
Angela De Cristofaro
Maria Esposito Marroccella 
Bernadetta De Luca
Nico Desideri
I Desideri
STUDIO DERSITALIA S.R.L.
Angelica Marra
Michele Marra
Francesca Prata
Associazione I Guitti

Fiumi di spazio digitale sui social sono stati spesi intorno al caso Weinstein condito di polemiche accuse e denunce partite contro il noto produttore. Hanno sconvolto dichiarazioni come quelle di Tarantino che pur essendo stato testimone il più delle volte dell'andazzo alla corte del facoltoso produttore non ha mosso un dito scusandosi pubblicamente e affermando il proprio senso di colpa in merito. Asia Argento, attaccata dallo stesso ex marito (Morgan, Bluvertigo) personaggio controverso, criticato e chiacchierato anche per il suo status di figlia d'arte ha avuto una carriera costellata di prodotti intellettualmente validi e riconoscimenti di varia natura. Volevamo qui concentrare l'interesse su questa figura nel suo lavoro di regista, ma soprattutto di essere umano dotato di grande sensibilità e con un passato e una vita affettiva sicuramente non facile. A testimonianza di ciò abbiamo visto un film del 2014 da lei scritto e diretto: "Incompresa" il quale autobiograficamente riporta alla luce questo passato e anche il suo istinto peculiare verso tutto ciò che è arte dei tentativi di suicidio, della mancanza di un amore pregnante nella sua vita sin da bambina e di quanto sia stata umanamente e socialmente difficile la sua vita di "figlia d'arte". Il film termina con la voce fuori campo che chiarifica "se vi ho fatto vedere tutto questo non è per fare la vittima" ma solo per farsi conoscere e per permettere a chi sentenzia facilmente di vedere oltre, anche se quando uscì il film Asia fece balzare indietro qualsiasi curiosità riguardo alla sua infanzia e alla sua vita privata. Ad ogni modo il film rappresenta un buon esempio di sensibilità umana e grande cultura cinematografica e non.

Il popolare attore Massimo Boldi sarà al Duel Village di Caserta domenica 17 dicembre in occasione della presentazione del film 'Natale da Chef'. Il nuovo cinepanettone diretto da Neri Parenti con Biagio Izzo, Enzo Salvi, Dario Bandiera, Paolo Conticini, Maurizio Casagrande, Milena Vukotic, Francesca Chillemi e tantissimi altri. L'attore sarà presente alla proiezione delle ore 21 per incontrare il pubblico in sala. Amato da tre generazioni di spettatori , il comico lombardo, divenuto famoso per alcuni tormentoni televisivi, ha vinto nella sua carriera 11 Telegatti, 1 David di Donatello, 1 Premio Vittorio De Sica e 18 Biglietti d'oro. L’impareggiabile mimica facciale, la portentosa simpatia e un grandioso talento naturale nel suscitare ilarità, sono alla base della sua comicità surreale e senza frontiere. In questa nuova commedia di Natale firmata da Neri Parenti, Massimo Boldi veste i panni dello chef Gualtiero Saporito, un cuoco tutt'altro che stellato che riceve solo insulti e porte in faccia per le schifezze che cucina. Ma un giorno gli viene offerto il posto di capo cuoco nella brigata che parteciperà alla gara d'appalto indetta per il G7. Ma la truffa è dietro l'angolo...

Il film 'Natale da Chef' sarà in programmazione al Duel Village da giovedì 14 dicembre alle ore 16.00 17.30 - 19.15 - 21.00 - 22.45

TRAMA

Gualtiero Saporito è un grande chef... ma solo nella sua testa! Infatti con i suoi arditi mix di ingredienti, cucina solo schifezze! Gualtiero però non demorde e insiste a proporre la sua cucina in ogni occasione, ricevendo solo insulti e porte in faccia. Ma la sua tenacia, un giorno, viene premiata. Sarà il Natale alle porte? Furio Galli, proprietario di una famosissima ditta di catering, gli offre il posto di capo cuoco nella brigata che parteciperà alla gara d’appalto indetta per "sfamare" il prossimo G7. Finalmente il sogno diventa realtà! Ma il disegno di Furio ovviamente è losco. Per salvare la sua azienda sull'orlo della bancarotta infatti, ha promesso al suo avversario di lasciarlo vincere in cambio di un "cospicuo regalo". Gualtiero si troverà così alle prese con un aiuto cuoco che non sente i sapori, un sommelier astemio e una pasticcera che esce dalle torte... anziché prepararle! Tra scambi di persona, di piatto e "dissapori" il mal di pancia è garantito...dalle risate!

 TRAILER

Il regista Fabio Grassadonia ospite di Duel Village e Caserta Film Lab martedì 12 dicembre alle ore 21,00 in occasione della presentazione di 'Sicilian Ghost Story', il film che ha inaugurato la 56esima 'Settimana della Critica' all'ultimo Festival di Cannes. Realizzato a quattro mani con Antonio Piazza, con il quale Grassadonia aveva firmato anche l'acclamato 'Salvo', Sicilian Ghost Story racconta, attraverso le cifre della favola nera, la tragica vicenda del giovane Giuseppe Di Matteo, figlio del “pentito” di mafia Santino Di Matteo, rapito e ucciso dalla mafia. Un film - liberamenteispirato al racconto 'Un cavaliere bianco' di Marco Mancassola - che combina sguardo politico, fantasia e storia d’amore con potente maestria. Partendo da una delle vicende più buie del nostro Paese, Sicilian Ghost Story riesce infatti a trasformarsi in romanzo di formazione, consegnando ai più giovani un messaggio di forza e di coraggio, senza tradire la memoria di Giuseppe Di Matteo.'Sicilian Ghost Story - spiegano i due registi - è un atto d'amore per le giovani generazioni perché in loro può esserci la possibilità di riscatto necessaria per recuperare un'umanità perduta. Nel nostro film il fantasma di un ragazzino intrappolato nel buio delle nostre coscienze può finalmente sfondarle e liberarsi nel luminoso spazio della vita'. Il film verrà proiettato al Duel Village anche mercoledì 13 dicembre alle ore 17,30.

LA TRAMA

In un piccolo paese siciliano ai margini di un bosco, Giuseppe, un ragazzino di tredici anni, scompare. Luna, una compagna di classe innamorata di lui, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione. Si ribella al clima di omertà e complicità che la circondano e pur di ritrovarlo, discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito e che ha in un lago una misteriosa via d’accesso. Solo il loro indistruttibile amore le permetterà di tornare indietro.

IL TRAILER

Seguici su Facebook

 

Chi Siamo

Il Nuovo Picchio è un Mensile di approfondimento culturale fondato da Pasquale Merola nel 1999.

Contatti

  • Via Trieste, 8
    81055 - Santa Maria C. V. (CE)
  • +39 338 86 05 678