Lunedì, 23 Ottobre 2017 10:07
La febbre gialla è provocata da un virus appartenente al genere Flavivirus, cui appartengono anche quelli responsabili della dengue e dell'encefalite giapponese. La malattia, che colpisce principalmente gli esseri umani e le scimmie, si trasmette mediante puntura di zanzare Aedes. Va, comunque, precisato che l'infezione non si trasmette direttamente dal virus all'uomo: le zanzare sono, infatti, i vettori; sono, quindi, responsabili della trasmissione del virus all'essere umano. La malattia è endemica nelle aree tropicali dell'Africa, del Centro e del Sud America. Generalmente presenta due fasi distinte, ognuna delle quali caratterizzata da particolari sintomi; il più delle volte il periodo d'incubazione…
La malattia da virus Marburg (precedentemente nota come febbre emorragica di Marburg) è stata identificata nel 1967 durante le epidemie a Marburg e Francoforte, in Germania, ed a Belgrado, nella ex Jugoslavia, a seguito dell'importazione di scimmie infette provenienti dall'Uganda. Può colpire sia persone che scimmie ed è, pertanto, una zoonosi. Il serbatoio del virus di Marburg è il pipistrello della frutta africano, Rousettus aegyptiacus, che vive nelle caverne ed è molto diffuso in Africa. La sintomatologia si manifesta in maniera improvvisa e rapida con forte mal di testa, dolori muscolari ed un acuto stato di malessere. Il primo giorno…
L'abbozzo testicolare si forma nell'utero, a livello del polo inferiore del rene. Da questa posizione, il testicolo migra lungo il tragitto che, attraversando il canale inguinale, lo porterà? al fondo della borsa scrotale nel corso del settimo mese di gravidanza. Un arresto di questa migrazione, a qualsiasi livello, determina il criptorchidismo, la condizione patologica nella quale, uno o entrambi i testicoli non sono visibili all'interno della sacca scrotale ed, in alcuni pazienti, non risultano neppure palpabili. Il 3% dei maschi nati a termine, e fino al 45% di quelli prematuri, ne è affetto; La percentuale scende all' 1% dai 3…
La malattia di Lyme è una patologia di origine batterica che colpisce prevalentemente la cute, ma che intacca, spesso, anche organi interni, articolazioni e sistema nervoso. Appartiene al gruppo delle antropozoonosi, malattie trasmissibili naturalmente dagli animali vertebrati all'uomo. Nel caso di specie, il contagio non è diretto ma mediato da insetto; vettore dell'infezione è una zecca che, infettatasi dopo aver morso un animale malato, trasmette l'infezione all'uomo mordendolo. Globalmente è piuttosto comune: viene considerata, infatti, la più frequente patologia umana trasmessa da zecche. Fu descritta, per la prima volta, intorno alla metà degli anni Settanta del Novecento, sebbene i sintomi…
La sinovite è una patologia infiammatoria a carico della membrana sinoviale, il tessuto che riveste l'interno delle articolazioni. A seguito dello stimolo flogistico, quest'ultima produce una maggiore quantità di liquido sinoviale, determinando l'ispessimento della sua parete ed il conseguente rigonfiamento dell'articolazione. La sintomatologia, comune a tutte le forme, include la manifestazione di tumefazioni (gonfiori) associate a dolore locale, versamenti articolari sierosi e limitazione, o addirittura impossibilità, nel compiere movimenti. La regione infiammata appare gonfia, calda (per aumento del flusso sanguigno, causato dall'infiammazione) e dolente (ad esempio estendendo la gamba, nella sinovite del ginocchio). In caso di infezione, la cute potrebbe,…

Seguici su Facebook