Giovedì, 26 Aprile 2018 13:40
Tutti gli organi di informazione, governo compreso, stanno sostenendo che l' economia italiana è in netta ripresa e la strada intrapresa risulta molto incoraggiante. Stranamente il Centro Studi della Cgia di Mestre è di un altro avviso in quanto sostiene che artigiani e piccoli commercianti sono ormai allo stremo dovuto al continuo aumento delle tasse, ad una burocrazia insostenibile e da una mancanza di credito. E pure nonostante tutto ciò la stampa e i media sostengono che la nostra economia va a gonfie vele nonostante la chiusura di numerose e piccole imprese è sotto gli occhi di tutti. Le cifre…
Aperto il dialogo sulla transizione alla green economy tra imprenditoria green e mondo politico Partecipazione record con 2600 presenze. Ronchi: “Ci aspettiamo che la green economy entri nei programmi politici dei principali partiti italiani” Imprenditoria verde e mondo politico italiano cominciano a dialogare per una concreta transizione verso la green economy. Agli Stati Generali della Green economy 2017 si sono confrontati, infatti, la green economy italiana e gli esponenti dei partici politici. La due giorni verde, che è stata organizzata dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, il Ministero dello Sviluppo Economico e la Commissione…
Un decalogo verde per mettere l’Italia sulla strada della transizione alla green economy attraverso un programma di azioni che rendano più “verde” il Paese. Il Programma per la transizione alla green economy articolato in 10 proposte ed elaborato dal Consiglio Nazionale della Green Economy (formato da 66 organizzazioni di imprese della green economy italiana), è stato presentato e sottoposto all’attenzione dei politici nella giornata inaugurale degli Stati Generali della Green Economy, organizzati dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dello Sviluppo Economico, con il supporto della Fondazione Sviluppo Sostenibile, in corso a…
Riceviamo e Pubblichiamo - Lettera Aperta per il Presidente della Repubblica Italiana. Firma Dott. Italo Furlotti Presidente del MOF (Movimento Oppressi dal Fisco) LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERGIO MATTARELLAOGGETTO:Interventi correttivi all'art.6 D.L.193/2016 CONVERTITO NELLA L.225/2016 rubricato:"DEFINIZIONE AGEVOLATA DEI RUOLI AFFIDATI AD EQUITALIA E DEGLI ACCERTAMENTI ESECUTIVI"Con l'approssimarsi del 31/07/2017,termine PER IL pagamento della prima rata per l'adesione alla definizione agevolata delle cartelle di pagamento.ITALO FURLOTTI,in rappresentanza del MOF (movimento oppressi dal fisco),ritiene necessario l'intervento del Governo per eliminare le criticità e le storture presenti nel provvedimento in oggetto che mettono a rischio le prospettive di vita dei debitori…
Che con il 2016 finisse l'ennesimo anno disastroso, era una speranza anche se l'avvio del 2017 lasciava intendere che al peggio non vi è mai fine, infatti con un Governo fotocopia e non legittimato dal popolo dal 1 Gennaio 2017 licenziamenti a valanga e aumenti a raffica sui principali servizi sono divenuti una realtà. Delusi e traditi ancora una volta gli Italiani che credevano si potesse archiviare il 2016, per di più bisestile, come ulteriore anno disastroso dalla fine del 2012, per finalmente sperare nel 2017 e andare al voto e quindi cambiare quel governo che negli ultimi due anni…

Archivio Giornale

Seguici su Facebook