Venerdì, 20 Gennaio 2017 23:02

Dalla liberalizzazione della cannabis all’addio dell’obbligo di fedeltà, leggi che cambiano l’Italia e gli Italiani

Pubblicato in News

Certo in Italia si sente l’esigenza di dover cambiare radicalmente comportamenti vitali del proprio stile di vita ed è importante che ciò avvenga presto e rapidamente, bruciando sul tempo tutti gli altri paesi Europei ed extraeuropei. Progressismo, civiltà , apertura mentale, non possono certamente privarsi di certe abitudini che oramai in Italia alcuni partiti della sinistra ritengono vitali e fondamentali, e per questo è necessario che l’intero Parlamento intervenga con sollecitudine a modificare alcune leggi ritenute retrograde e incivili come l’uso della Cannabis e l’obbligo di fedeltà coniugale. Della liberalizzazione della cannabis è da parecchio che se ne sente l’esigenza e molti Ministri della Salute non hanno certamente voluto cedere alle spinte progressiste che arrivavano dal Parlamento, specie dopo che molti parlamentari confidenzialmente hanno dichiarato in gran segreto di farne uso, tanto che vi fu chi credeva di poter introdurre il test antidroga, giusto per meglio individuare gli eletti, limitandosi solo a far si che si potesse utilizzare esclusivamente per fini terapeutici e o farmacologici e dietro prescrizione medica. Quante battaglie svolte dal Buon Marco Pannella, oggi passato a miglior Vita, e che è stato un instancabile promotore della liberalizzazione di questa droga ambita. Si ricordi che sfidò pubblicamente la legge fumando in piazza una “ Canna”. Ma è giunto il momento di cambiare e di considerare la cannabis una normale droga da assumere nei momenti di relax o stress, o ogni qual volta se ne sente l’esigenza. Per carità cosa si vuol che sia, ne più e nemmeno come bere un bicchier di vino o fumarsi una sigaretta. Ma un’ altro elemento che contraddistingue l’evoluzione della nostra società elevando la cultura bigotta e retrograda che fino ad oggi ci ha contraddistinto negativamente è l’obbligo della fedeltà coniugale. Una norma che ovviamente oggi deve sparire, iniziando via via a far diventare obsoleta l’istituto del matrimonio, come del resto già si sta attuando dando vita a variegate e colorate forme di unioni tra esseri chissà fin quando solo umani, dal momento che già vi è chi ipotizza che è giusto avere le unioni anche tra umani ed extraterrestri. Ma importante abolire l’obbligo di fedeltà, del resto chi oramai sinceramente osserva questa norma ? In questo modo tra l’altro risparmiamo anche sulle parole, visto che non riusciamo ad effettuare altri tipi di risparmio, poiché finalmente possiamo abrogare dal vocabolario la parola “ Cornuto” , non avendo più senso dal momento che l’infedeltà non esiste più. Certo viene in mente un simpatico detto che dice: se tutti i cornuti fossero lampioni, che grande illuminazione. Ma siamo in tempo di crisi per cui è giusto spegnere le luci. Pensiamo poi al grande vantaggio di cui la coppia può giovarsi, non ha più bisogno di nascondersi e potrà certamente svolgere i propri affari senza più ferire il coniuge, e senza che il coniuge debba infastidirsi, diventando tutto normale, anzi magari una regola. E che dire poi se dovessimo unire l’opportunità che queste due norme possono produrre valorizzandosi a vicenda. Basta riflettere ed immaginare, ci si fa una canna e non si cornifica più il coniuge, che bello, il progresso avanza. Alla luce di tutto questo è fondamentale che il Governo in carica con sollecitudine promuova e vari queste leggi. Gli Italiani non attendono altro, che importa se si muore di fame, se manca il lavoro, se le aziende falliscono o se non ci si può curare, meno che meno se vi è il problema dell’invasione dei clandestini o della sicurezza civile, una canna e un ex adulterio risolve i problemi. Non perdete tempo, cari Governati, siete pagati per far queste norme, discutetene a lungo tralasciando il resto ed approvate queste importanti leggi che fanno svoltare gli Italiani.

Altro in questa categoria: Boschi e Folletti »

Archivio Giornale

Seguici su Facebook