Martedì, 24 Ottobre 2017 00:44

Leoluca Orlando alla messa della " Santuzza": chi difende i confini nazionali è la peste....

Pubblicato in Politica

Orlando: "la leggerezza ci indica la via del cambiamento e della costruzione di una nuova visione della vita che ci liberi dalla peste dei giorni nostri, rappresentata dalla mafia, dalla corruzione, dalla disoccupazione e dall'intolleranza" -Assurde, pesanti ed inconcepibili le parole del Sindaco Orlando in occasione della celebrazione della Messa a Palazzo delle Aquile in occasione del "Festino" in Onore della Patrona di Palermo. Definire peste coloro che si difendono dai clandestini che invadono volutamente il territorio Italiano, è di inaudita indecenza , faziosità, ideologizzazione della società, tradimento della propria nazione , della propria cultura, dei propri confini. La quasi totalità degli Italiani fieramente difendono il loro Stato, i propri confini, le proprie città dagli invasori con diritto e dignità, come tutto il resto dell' Europa e dei Capi di stato Europei. E non per questo possono e devono essere tacciati di Fascismo, Peste, Omofobia e Razzismo, da personaggi della solita sinistra. Infatti, Solo una sinistra inconcludente, becera e faziosa , di cui fa parte l'illustre Sindaco, può attribuirsi una tale frase che offende la dignità degli italiani , oltre che dei Palermitani, cui tuttavia mi dissocio non riconoscendomi nella votazione che ha eletto tale fazioso e demagogo sindaco. Gli Italiani sono molto tolleranti, non assolutamente razzisti al punto che lasciano spazio ad affermazioni bieche come queste che andrebbero sanzionate e punite , lasciano spazio ad immigrati , regolarmente arrivati in Italia e non tolleranti nei confronti dei clandestini . Gli stessi personaggi che osano condannare dei gadget nostalgici di un passato che fù e giammai potrà tornare, pur di alimentare scontri faziosi e istigando l'odio verso i loro avversari politici, odio cui loro hanno sempre alimentato. Ricordo a tutti le assunzioni indiscriminate degli anni fine 80/90 nelle varie municipalizzate....ed il disastro perpetrato a tutti i piccoli imprenditori e negozianti palermitani. I sinistri ideologicamente hanno voluto che in Italia si confondessero i termini clandestini ed immigrati , cosa assai diversa. Concludendo Mi ritengo Peste razzista, se i parametri sono quelli del sindaco Orlando, e sono onorato di esserlo perché difendo l'Italia e gli Italiani dai clandestini , dagli invasori e in particolar modo dai traditori. Mentre l'Europa muore .....

Archivio Giornale

Seguici su Facebook