Martedì, 22 Agosto 2017 11:07

Guardi il cielo, un aereo, e sei li’ che sogni e che voli

Pubblicato in Società

Airport Catania Fontanarosa: qui i jet ti spettinano piu' del vento che ti porta via il telo, e ti portano tra le stelle! "Volare", riflettendo, non è stata solo una indimenticata canzone di Domenico Modugno, ma è stata da sempre la più grande aspirazione dell' uomo, nell'imitare e nel "ripercorrere" le medesime sensazioni di liberta' proprie dei volatili! Ne sapeva qualcosa il giovanissimo CHARLES LINDBERGH, intrepido aviatore statunitense, che alle 7.52 del 20 maggio 1927 a bordo del velivolo “ Spirit of Saint Louis” atterrò a Parigi proveniente da New York: la prima traversata New York-Parigi senza scalo! I Pooh, nel 1978, nell’album “Boomerang” dedicarono una canzone al giovanissimo aviatore dal titolo “ Lindbergh, il ragazzo del cielo”: un magico pezzo che “raccontava” della paura mista ad incoscienza e coraggio dell’intrepido e “temerario” aviatore e della immensa gioia e felicità nell’essere riuscito nell’impresa, nella prima trasvolata senza scalo! Ho detto che volare è stata da sempre la più grande aspirazione dell’uomo: ne sapeva qualcosa anche recentemente il base jumper che alla ricerca di questa liberta' e incurante dei tanti pericoli, su ali di pipistrello, ha deciso di violare il cielo e con un biglietto di sola andata!

Archivio Giornale

Seguici su Facebook