Venerdì, 18 Agosto 2017 07:10
Credo che fb in momenti cosi bui per il nostro presente- caso ne sia il recente terremoto del Centro Italia- ove profonde incertezze "sorpassano" a sostenuta velocita' la nostra quotidianeita', non debba rappresentare un mezzo- peraltro senza contraddittorio- per "mandarla a dire" a politici, giornalisti, veri o presunti vip, che nelle ore della tragedia si sono avvicendati sui luoghi dell'immane disastro o in televisione a rilasciare dichiarazioni, commenti ed osservazioni piu o meno sincere, piu o meno condivisibili! Non serve proprio a nulla criticare il Presidente del Consiglio, ministre e ministri del suo governo, doverosamente sui luoghi dei drammatici eventi,…
Si profilano rogne e probabili complicazioni all’orizzonte dei pensionati di tutta Italia che hanno deciso di trascorrere il resto della propria esistenza in paradisi fiscali come Bulgaria e Tenerife. Da alcuni mesi, difatti, la velenosa burocrazia “made in Italy” è stata esportata dall’INPS oltre i confini nazionali attraverso le peripezie della nota banca inglese Citibank. Allo scopo di scongiurare truffe e manomissioni di malintenzionati, l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale ha inteso accordarsi con Citibank per erogare le pensioni agli italiani che risiedono all’estero attraverso il circuito Western Union e per verificare l’effettiva esistenza in vita del pensionato avente diritto…
Si può morire di vergogna? Finché resta un semplice modo di dire, sì. Eppure, i più recenti casi di cronaca, dimostrano che sempre più la realtà supera la fantasia, che ogni cosa può diventare tragicamente reale, che si può morire per le cause più assurde e impensabili. Anche di vergogna. È quanto successo alla 31enne Tiziana Cantone, diventata famosa – suo malgrado- prima per la diffusione in rete di diversi video hard che la vedevano come protagonista e diventata, ora, ancora più nota per il suo tragico suicidio. Quello di Tiziana è stato un vero calvario: dopo i 6 video…
Si è spenta il 29 luglio del 2016 all'età di 85 anni Marta Marzotto, (nata Vacondio) personalità chiacchierata della Milano che conta, successivo obiettivo dei giornali scandalistici. La sua morte avvenuta nella serenità e la spensieratezza come affermano i suoi cari, in particolare la nipote che le era vicina al momento della sua morte. Colpisce la storia della sua vita , proprio per le sue origini, troppo e distanti dal suo carattere ribelle e intraprendente difatti come si legge nella sua biografia, figlia di un casellante e di una mondina. Anche lei aveva fatto la mondina ma si era subito…
"Peppone: un discorso così non è mica uno scherzo, borbottò. Ci vuole un discorso speciale, niente argomenti politici, solo argomenti amministrativi. Opere compiute e soprattutto opere da compiere. Fatti, insomma! In politica i fatti sono fatti anche se sono da farsi. Purché si tratti di roba concreta. Promettere la giustizia sociale è una cosa, promettere un lavatoio pubblico è un'altra. La teoria serve solo per le elezioni nazionali, per le elezioni comunali si deve rimanere nel campo pratico". Questo è un brano tratto da "L'anno di Don Camillo", di Giovannino Guareschi, un libro che recentemente mi appassiona e che mi…

Archivio Giornale

Seguici su Facebook