Lunedì, 17 Giugno 2019 17:25

Papa nominato Segretario generale alla Provincia di Salerno, la soddisfazione del sindaco Pirozzi: «Un altro figlio della nostra comunità che si fa valere fuori dai nostri confini»

«Esprimiamo grande soddisfazione per la nomina di Pasquale Papa a Segretario generale della Provincia di Salerno. Papa è persona che tutti conoscono ed in paese ammirano per le sue qualità personali e professionali. Lo ricordiamo anche quale amministratore pubblico del nostro territorio, essendo stato Consigliere comunale. Dopo aver guidato la Segreteria generale della Provincia di Teramo, questa è l’ennesima tappa di una carriera fulgida e, gli auguriamo, sempre più splendente», afferma il sindaco Andrea Pirozzi.

Pasquale Papa, 60 anni, è nato a Santa Maria a Vico. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Salerno, è avvocato abilitato alla professione. Dal 1993 svolge il ruolo di Segretario generale e Direttore generale in diversi comuni, tra cui Maddaloni. Dal 2014 svolgeva il ruolo di Segretario generale della Provincia di Teramo.

Complesso aragonese, sabato il laboratorio di progettazione partecipata. Il sindaco Pirozzi: «Da qui parte lo sviluppo di una piazza importante e storica»

E’ in programma sabato 11 maggior alle 17, nella Sala “Sant’Eugenio” del complesso degli Oblati di Maria Immacolata in piazza Aragona, il laboratorio di progettazione partecipata per l’adeguamento e la rifunzionalizzazione del Complesso Aragonese.

Come già avvenuto con quello per i borghi Papi e Maielli, il pool di specialisti incaricati incontrerà i cittadini per discutere di un progetto da realizzare: nello specifico per l’adeguamento dell’ala ovest del complesso e dell’intera zona di piazza Aragona. «Discuteremo con i tecnici per ideare insieme questa parte del complesso, nell’ottica di rivitalizzare tutta la zona. Abbiamo avuto un finanziamento complessivo di 1.65 milioni di euro ed ora dobbiamo passare alla fase operativa nel più breve tempo possibile per chiudere il progetto esecutivo ed andare in appalto. Invitiamo la cittadinanza ed i tecnici locali a dare il proprio contributo. I progettisti presenteranno il lavoro fatto fino ad ora ed ascolteranno tutte le indicazioni ed i suggerimenti che saranno dati per realizzare il miglior progetto possibile. Ci sono anche delle importanti novità: in una visita recente, dai tecnici è stata rinvenuta una cantina molto importante nelle adiacenze del complesso e si sta pensando a questa come sede di un museo, ovviamente con il benestare degli Oblati. Il tutto con l’obiettivo di dare uno sviluppo a questa zona che, nonostante gli sforzi, stenta a decollare. Abbiamo l’obbligo da dare maggiore sviluppo a questa piazza, importante e storica», afferma il sindaco Andrea Pirozzi.

 

 Questa mattina la Festa dell'albero 2019, piantati 126 alberi: uno per ogni nato nel 2018. L'assessore Crisci: «Abbiamo rispetto ed attenzione per l'ambiente». Il sindaco Pirozzi: «Nascite in aumento: siamo una comunità sana».

Si è tenuta questa mattina la Festa dell'albero 2019. Da oggi, nello spazio antistante la scuola media "Giovanni XXIII", c'è un albero per ogni bambino nati nel 2018, con tanto di cartellino dedicato.

«Questa manifestazione è dedicata all'ambiente: la legge riguarda i comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti ma, anche se non raggiungiamo questo numero, abbiamo fatto nostra questa iniziativa perché abbiamo rispetto ed attenzione per l'ambiente. Abbiamo cominciato quattro anni fa, decidendo di piantare gli alberi nelle scuole, visto che gli altri spazi pubblici sono ben tenuti. Speriamo questi alberi siano curati anche in futuro non solo oggi, visto che nelle altre scuole ogni tanto dobbiamo prenderci cura noi di qualcuno», ha detto l'assessore all'ambiente Pasquale Crisci.

«Questi bambini - ha detto la vicepreside Maria Grazia Muscianese, in rappresentanza della dirigente scolastica Carmen Crisci - arriveranno qui tra un po' ma siamo contentissimi di questa iniziativa perché il verde è bello da avere intorno ed è bello educare le nuove generazioni ad averne rispetto. Auguriamo a questi bambini di crescere sani come questi alberelli, con radici ben piantate e lo sguardo verso l'infinito».

Dopo che gli alunni della scuola hanno recitato dei versi a tema da loro predisposti, ha chiuso gli interventi il sindaco Andrea Pirozzi. «Questa è una manifestazione particolare perché lega verde ed ambiente ai bambini ed è un bel modo per augurare loro il meglio: per augurare loro di crescere forti e sani come alberi. Speriamo che questa manifestazione venga mantenuta nel tempo ed accolgo con favore una nostra piacevole anomalia: la nostra comunità vede le nascite aumentare, a dimostrazione di una società sana. E questo è un motivo in più per fare il nostro compito: sostenere i bambini di oggi, che saranno i cittadini di domani».

In conclusione tutti i bambini ed i genitori presenti hanno ricevuto un cartellino da apporre nelle vicinanze di uno degli alberi piantati per l'occasione.

 

Rendiconto 2018 approvato in consiglio, il delegato Michele Nuzzo: «Confermate le nostre capacità gestionali ed il buon governo dell'ente»

Il consiglio comunale tenutosi martedì 30 aprile ha approvato, entro i termini di legge previsti, il Rendiconto della gestione per l’esercizio 2018. Con grande soddisfazione sia del sindaco Andrea Pirozzi sia del consigliere delegato Michele Nuzzo, che sottolineano come la Tabella dei parametri obiettivi per i comuni, determinata dall’Osservatorio della finanza locale del Ministero dell’interno, evidenzia il rispetto di sette parametri su otto. «E l'ottavo è stato mancato per sole poche migliaia di euro. La gestione delle risorse finanziarie dell’ente è stata rispettosa delle norme contabili», afferma il sindaco Pirozzi.

«Analizzando l’attività amministrativa emerge una ricca e costante attività di buon governo del paese. E la relazione agli atti (disponibile qui: https://www.facebook.com/notes/comune-di-santa-maria-a-vico-ufficio-comunicazione/relazione-al-rendiconto-della-gestione-esercizio-2018/344199499633625/) è più che esaustiva in questo senso. Riassumendo però va evidenziato che i dati contabili confermano la nostra capacità gestionale, ricordando come nel corso dell’esercizio non sono stati necessari particolari correttivi agli stanziamenti del previsionale e che le risultanze finali, in termini di equilibri finanziari, evidenziano un saldo positivo. A tanto si aggiunga il parere favorevole ed incondizionato espresso dal revisore dei conti. Il 2018 deve pertanto ritenersi connotato da attenta programmazione, esecuzione e risultati indubitabilmente percepibili dalla cittadinanza tutta», chiude il consigliere Nuzzo.

 

Cimitero, la giunta da il via libera alle nuove concessioni. Ed avanza l’iter per i loculi. Il sindaco Pirozzi ed il consigliere delegato Ferrara: «Il cimitero è un luogo che merita grande rispetto e particolare attenzione, cosa che stiamo facendo e continueremo a fare con forza»

La Giunta comunale ha approvato la scorsa settimana una nuova delibera di indirizzo per le pratiche di sub concessione incomplete del nuovo Cimitero comunale. Con questa delibera si stabilisce che potranno essere stipulate le concessioni ancora sospese, per i loculi e le cappelle, con versamento della rata di saldo. I pagamenti potranno essere corrisposti in un massimo di quattro rate, sia per i loculi (in caso di debito residuo superiore ai 1000 euro) sia per le cappelle (in caso di debito superiore ai 4mila euro): in tali casi, la concessione sarà stipulata dopo il pagamento dell’ultima rata. «Con questa delibera diamo un’ulteriore opportunità, a chi non può versare il residuo in un’unica soluzione, di rateizzare e consentiamo ai cittadini, a pagamento completo avvenuto, l’immediata stipula della convenzione», affermano il sindaco Andrea Pirozzi ed il consigliere con delega al Cimitero Marcantonio Ferrara.

Sempre nella scorsa settimana sono state pubblicate le risultanze dell’istruttoria delle richieste pervenute per la concessione di 185 loculi già realizzati. «Tutte le richieste saranno puntualmente soddisfatte – proseguono il sindaco Pirozzi ed il consigliere Ferrara – per un’opera che per troppo tempo è stata sottratta al libero utilizzo da parte della cittadinanza. Ma non finisce qui perché è partita la progettazione per realizzare un nuovo lotto di loculi da mettere a disposizione per tutti i cittadini che ne avranno necessità. A tanto si aggiungano i lavori già appaltati per la riqualificazione dei viali, la gestione ad una società esterna dei servizi, compreso quello di manutenzione. Il cimitero è un luogo che merita grande rispetto e particolare attenzione, cosa che stiamo facendo e continueremo a fare con forza valorizzando al massimo il bene per tutta la comunità».

 

Seguici su Facebook