Lunedì, 14 Ottobre 2019 20:43

Ente Autonomo Volturno ha presentato in municipio il progetto di ampliamento, riqualificazione e miglioramento della fruibilità della stazione ferroviaria comunale, situata lungo la linea Cancello-Benevento. Il progetto rientra nel programma 'Smart Station', approvato con Dgr n. 898 del 14/11/2017, finanziato dall'asse IV dei fondi Por Fesr 2014/2014.

Il progetto, dal valore di 2.3 milioni di euro, prevede un completo rifacimento dell'attuale stazione, che diventerà su due piani e con una sala polivalente per la cittadinanza, e la riqualificazione dell'intera area visto che prevede un ampio parcheggio, la cui realizzazione sarà possibile grazie all'eliminazione di un binario in disuso e l'abolizione di un capannone. «Il progetto è già sul tavolo dell'ufficio Urbanistica per il rilancio del permesso a costruire nel più breve tempo possibile. E' un progetto molto ambizioso, che ci permetterà di realizzare anche un parcheggio utile alle scuole vicine, giunto al termine di una Conferenza di servizi cominciata con la Regione Campania ed Eav quando andava spostato il treno incendiato nel dicembre 2017. Dopo due anni di incontri ed interlocuzioni, con soddisfazione registriamo l'inizio della fase conclusiva della progettazione. I lavori saranno affidati da Eav ma seguiremo tutto l'iter di appalto affinché, entro meno di sei mesi, come auspichiamo, sia dato il via a questo importante lavoro che farà della nostra stazione, oggi fatiscente, un esempio per tutta la Valle di Suessola e l'est casertano», commenta il sindaco Andrea Pirozzi

 

 «E’ stato un periodo molto importante per Santa Maria a Vico, che ha toccato tutto il territorio. Un plauso va all’assessore Veronica Biondo ed al consigliere Michele Nuzzo, che hanno portato avanti queste manifestazioni con grandi risultati. Dopo un momento di pausa, cominceremo a lavorare alle manifestazioni natalizie che quest’anno saranno particolarmente ambiziose: abbiamo progetti importati per il nostro comune». E’ il commento soddisfatto del sindaco Andrea Pirozzi, durante la chiusura congiunta di ‘Settimana della Cultura’ ed ‘Estate dello Sport’, avvenuta ieri (domenica 6 ottobre) in piazza Roma.

«E’ stata una lunga estate a Santa Maria a Vico, tra sport e cultura. Voglio ringraziare la Pro loco, che ha organizzato con noi entrambe le manifestazioni, e tutte le associazioni che hanno collaborato ai vari momenti. Siamo arrivati all’ottava edizione di quella che è iniziata come ‘Settimana dello Sport’ ed è diventata, da quest’anno, ‘Estate dello sport’: abbiamo fatto sei settimane in sette piazze diverse, è stata itinerante e dura, per questo ringrazio tutti i volontari dello staff ‘Marameo’ che fanno tutto per il bene della nostra Santa Maria a Vico e questo fa loro grande onore», ha detto Veronica Biondo, assessore alle Politiche giovanili, prima di procedere alle premiazioni dei tornei tenutisi nel mese di settembre.

«La Settimana della Cultura quest’anno è giunta alla quarta edizione, registrando la partecipazione di diverse migliaia di persone, non solo di Santa Maria a Vico ma anche dell’intera Valle di Suessola e della provincia di Caserta. Questo è sintomo dell’avvicinamento costante dei cittadini alla cultura: il nostro comune vuole valorizzare il territorio e cerca di educare soprattutto i giovani ai grandi patrimoni presenti sul territorio. Tanti sono stati gli eventi culturali: dalla letteratura al teatro fino ad arrivare alla musica anche lirica; insomma tanti e di grande spessore culturale», ha detto Michele Nuzzo prima di annunciare il concerto dei TheRivati che hanno chiuso la serata.

 

 

La delegazione, guidata dall'assessore al Gemellaggio Lidia Pascarella e dal presidente del consiglio comunale Pasquale Iadaresta, è tornata domenica sera dalla Francia dove si è recata per incontrare i comuni gemellati di Gaillac (Francia), Caspe (Spagna) ed il candidato all'adesione Brad (Romania). Della spedizione facevano parte rappresentanze dell'Istituto ‘Majorana-Bachelet’ e dell'associazione ‘Civiltà 2.0’, oltre ad alcuni componenti delle famiglie che hanno ospitato i nostri gemelli, durante l'incontro precedente tenutosi a Santa Maria a Vico.

Dopo l'accoglienza delle delegazioni, si sono susseguiti incontri ufficiali nel municipio locale con scambi di doni e firme di protocolli d'intesa tra i comuni partecipanti, rappresentazioni teatrali sulla nascita del gemellaggio, visite guidate alle vicine città di Albi e Cordes, conferenze sull'emigrazione europea e l'integrazione dei migranti.

«Siamo soddisfatti per la perfetta riuscita di queste giornate europee a Gaillac. Dopo aver collaborato alla stesura del progetto francese e dopo mesi di organizzazione, abbiamo raccolto i frutti di un'esperienza unica, aumentando nelle nostre coscienze, ancora di più, il senso dell'appartenenza ad un'unica grande famiglia: quella europea. Ci teniamo a ringraziare tutti i nostri compagni di viaggio che hanno reso ancora più preziosi questi momenti», affermano l'assessore Pascarella (nell'occasione nominata membro della confraternita con il compito di difendere il vino di Gaillac) ed il presidente del consiglio Iadaresta. «Alla delegazione che benissimo ha rappresentato la nostra comunità, sia per il duro e lungo lavoro di collaborazione con i nostri gemelli di Gaillac svolto in precedenza che per quanto messo in mostra in questi giorni, va il mio forte plauso», aggiunge il sindaco Andrea Pirozzi.

Il progetto di gemellaggio ha come scopo l’instaurazione di relazioni più strette tra le città: l’impatto sulle popolazioni ha già attivato un percorso comune con le istituzioni scolastiche e con le associazioni del territorio, teso a sensibilizzare il più ampio numero di persone circa le tematiche trattate ed a promuovere i valori europei e la diversità linguistico-culturale dei paesi coinvolti attraverso la fattiva collaborazione di tutti i partecipanti, oltre a promuovere la comprensione reciproca e il dialogo interculturale.

 

 

E’ stato inaugurato ieri sera il nuovo parcheggio con area verde, giochi e sport in località “Botteghelle”. Il parcheggio, realizzato in soli sette mesi, consentirà la sosta di 80 auto, in pieno centro. Dopo la benedizione solenne impartita da don Carmine Pirozzi ed il taglio del nastro da parte del sindaco Andrea Pirozzi, attorniato dai consiglieri presenti, i discorsi delle autorità.

«Abbiamo messo il cuore per realizzare quest’opera e farla venire al meglio. Questa sera l’amministrazione è con me: guido una squadra che lavora per migliorare le condizioni di vivibilità di questo paese. Questa è una serata che dà grande soddisfazione a me, alla mia amminstrazione ed a tutta la cittadinanza. E’ un’opera strategica, richiesta dalla comunità delle 'Botteghelle', che aveva invocato un intervento: ieri c’era degrado, oggi un’opera strategica; è non è solo parcheggio ma anche con verde attrezzato. Oggi diamo maggiore vivibilità per una comunità che ha sofferto. Se possiamo, la miglioreremo ancora, anche seguendo le indicazioni dei residenti. Al mio fianco c’è il consigliere delegato al Bilancio, Michele Nuzzo, che tanto si è speso per quest’opera: era il più attivo per trovare i fondi per quest’opera, cui teneva tantissimo, ed oggi è uno dei più soddisfatti. Abbiamo voluto dare subito vita a quest’opera, con il prosieguo della Settimana della Cultura e la conclusione dell’Estate dello sport. Oggi le case qui intorno potranno anche beneficiare degli alberi che abbiamo piantato, creando un polmone verde. Renderemo questa città ancora più vivibile e faro della Valle di Suessola e della provincia di Caserta: siate orgogliosi di Santa Maria a Vico», ha detto il sindaco Andrea Pirozzi.

«Con quest’opera meravigliosa abbiamo restituito lo splendore ad un luogo degradato. Si può dire che la nostra promessa, inserita nel programma di governo, è mantenuta. Ho coordinato una serie di incontri per prevedere quest’opera di riqualificazione. Questi sono luoghi a me particolarmente cari per i miei trascorsi, visto che ho abitato per tanti anni a pochi metri. A distanza di tanto tempo mai avrei immaginato di rappresentare la mia comunità in questo giorno emozionante. In quest’area tanti potranno sostare: anziani, bambini, famiglie. Perché dove ci sono vita e la presenza dei cittadini vengono emarginate la criminalità e l’emarginazione sociale. Auspico la collaborazione dei cittadini per preservare questo luogo che non è del Comune ma dei cittadini di Santa Maria a Vico: nell’ottica uno spirito di rinnovamento, mi auguro che possiamo crescere insieme urbanisticamente, socialmente e culturalmente», ha detto Michele Nuzzo

«Dopo tanto lavoro e tanti sacrifici, possiamo raccogliere finalmente i frutti. Questa è solo una delle tante opere messe in cantiere da questa amministrazione. Abbiamo puntato tanto sui lavori pubblici, in termine di vivibilità e possiamo solo esserne orgogliosi», ha detto la consigliera con delega ai Lavori pubblici Anna Cioffi.

Dopo la consegna dell'opera alla cittadinanza, sono cominciate le gare per la chiusura dell’Estate dello Sport e, nell’ambito della “Settimana della cultura”, si è tenuto lo spettacolo musicale a cura dell’associazione House Music, con sul palco diversi giovani artisti. Entrambe le rassegne proseguiranno per tutto il fine settimana, come da programma allegato.

 

E’ in programma per giovedì 19 alle ore 19.00 l’inaugurazione del nuovo parcheggio con area verde, giochi e sport in località “Botteghelle”. Il parcheggio, realizzato in soli sette mesi, consentirà la sosta di 80 auto, in pieno centro.

«L’ex area mercatale, fino a pochi mesi fa degradata, vedrà completata la sua bonifica. Questa è un’opera importante per agevolare i cittadini e migliorare la vivibilità del territorio. Ed è solo il primo dei quattro parcheggi previsto dal piano straordinario approvato da questa amministrazione: lunedì in giunta abbiamo approvato i parcheggi in via Caudio ed alle spalle dell’ufficio postale, cui seguirà quello in località “Maielli”, altra opera importante e strategica, che i cittadini stanno aspettando è avranno in tempi rapidi. Qui invece, nell'ex area mercato, ci sarà anche un piccolo parco giochi dove i bambini, in piena sicurezza, visto che l’area loro dedicata sarà recintata, avranno svagarsi modo di svagarsi. Il recupero di questa area ci rende orgogliosi e tanti sono ancora i lavori in cantiere, non solo nel centro ma anche nelle frazioni: tutto il territorio è costantemente attenzionato da me e da tutta l’amministrazione comunale», afferma il sindaco Andrea Pirozzi.

Dopo la consegna dell'opera alla cittadinanza, preceduta dalla benedizione di don Carmine Pirozzi, l’area ospiterà anche la chiusura dell’Estate dello Sport e continuerà la “Settimana della cultura”: subito dopo la cerimonia inaugurale, sarà infatti in programma lo spettacolo musicale a cura dell’associazione House Music, che vedrà sul palco diversi giovani artisti.

 

Seguici su Facebook