Lunedì, 10 Dicembre 2018 05:21

L'ultimo Gladiatore un libro di Emilio Brancadoro

Pubblicato in Cultura

Herat 25 luglio 2012. Dopo una lunga descrizione dei luoghi, la penna dell'autore ci porta per mano in una reatà difficile che ancora oggi affligge e mortifica l'intero pianeta: la guerra. Questa è la storia di Giulio Conti militare italiano che affonda le sue radici nella Roma moderna. Egli affronta una vera e propria trincea! Il Brancadoro ha una penna straordinariamente affascinante piena di colpi di scena. Nella sua testa configurano le scene di battaglie e colpi di scena con eventi terribili e crudi nella loro realtà così riprovevole. Descrive un uomo che si ritrova a lottare contro un mondo fatto di armi, animali e gente senza scrupoli e pietà in lotte in pieno stile romano al tempo dei gladiatori ed è proprio così Giulio Conti che si definisce: un Gladiatore che lotta contro tutti per salvare la sua vita e per ritornare dalla sua famiglia, ma soprattutto da suo fratello; legati da un passato sofferto e divertente al tempo stesso. Il filo conduttore che trovo all'interno di questo Romanzo con la 'R' maiuscola è l'amicizia e l'amore. Tre amici scoprono una rete remota nascosta nei meandri di Internet dove vanno in onda 'i giochi' di gente senza petà. Brancadoro scrive i legami che legano queste persone con una sensibilità unica e rara che solo un grande scrittore può adottare nelle sue opere. Questi personaggi faranno di tutto per ritrovarsi e proteggersi lottando contro qualcosa che ha dell'incedibile. L'autore è un uomo degno di nota, un grande uomo che disegna e imposta i suoi personaggi con una maestria unica nel suo genere ed uno stile impeccabile, un libro privo di errori, descrive i luoghi comuni con una genialità unica e rara. Una storia di 579 pagine che non ti stancherai mai di leggere ma avrai solo la voglia di rileggere ogni volta che vorrai ritrovare la grinta e la voglia di qualcosa che si è nascosta dentro e che non si riesce a percepire nella quotidianità di tutti i giorni. L'amore che descrive la penna d'oro del Brancadoro è l'amore che si prova per gli affetti personali. Le emozioni descritte nel veder lottare il nostro Giulio Conti è qualcosa di straordinariamente atipico. Lottare per difendere la propria vita e la propria esistenza è qualcosa che fa venire la pelle d'oca. Uno stacco di ambientazioni creato a regola d'arte. Un mistero ed un thriller che meriterebbe la pubblicazione in una delle rominate Case Editrici perché un libro di tale spessore va solo ad abbellire ed incuriosire i lettori in una bella vetrina di una spiccata libreria. Riesci a percepire il vento che traspare all'interno delle pagine raccontate con malinconia. La voglia di farcela e sopravvivere. La speranza e la voglia di lottare. Il sentirsi stordito da una realtà che non ti appartinene. Guardi a terra e ti ritrovi catapultato nella crudele realtà del protagonista affranto e afflitto da una luce che non rivedrà più, celata tra la brusca arsura della gola che brucia ell'urlare invanamente, contro chi non ti libererà mai. La speranza di vivere. La paura di morire. Echi e ricordi di una vita lacerata dalla guerra come un pugno di sabbia che scivola via dalle mani, vedendo i granelli battere a terra uno ad uno in un'atmosfera buia e ricca di angoscia e timori. Crede di percepire le urla dei suoi compagni che lo stanno cercando, ma in realtà sono solo incubi e speranze di chi non ha mai smesso di credere ad un futuro. Suoni e crepe di chi non ha mai perso la fiducia in se stesso ma lottando con ughie e denti contro una vita che spera solo di essere spazzata via come le foglie ingiallite in una serata di fine ottobre che lascia posto solo al gelido inverno che sembrerebbe non andare più via. La penna di Emilio ci regala questo e molto altro ancora tra le righe dell'Ultimo Gladiatore acquistabile su Amazon ed i maggiori store online a18 Euro. Copertina flessibile: Editore: Independently published (1 ottobre 2017).

Seguici su Facebook