Sabato, 17 Novembre 2018 14:19

Clandestini: nessuno li vuole accogliere, però solo gli Italiani sono…

Pubblicato in Politica

Gravissima la situazione che si è venuta a creare con l’avvento del nuovo Governo Italiano che legittimamente e nel rispetto degli accordi Internazionali, ha ritenuto di porre un freno a quella invasione di immigrati clandestini che i governi precedenti a partire dal 2013 ed in particolare dal governo Renzi in poi, hanno provocato. Risolto il problema con la Aquarius, che ha trovato chiusi i Porti Italiani ed ha ottenuto l’autorizzazione a sbarcare il proprio carico di esseri umani a Barcellona in Spagna, ad oggi altre 2 navi sono in attesa di sapere cosa fare e dove attraccare per mettere in sicurezza altri clandestini raccolti da fatiscenti barconi o meglio pericolosi gommoni. Un cargo mercantile, è in attesa di fronte al porto di Pozzallo in Sicilia, mentre una classica nave delle oramai note ONG è ferma nelle acque territoriali di Malta che non consentono l’attracco ed impongono di uscire dal loro territorio e dirigersi verso l’Italia, dove finalmente il Governo Italiano, dopo l’enormità di accoglienza immotivata e inconcepibile degli anni precedenti, ha posto il veto di attracco, grazie alla collaborazione del Ministro degli Interni e del Ministro delle Infrastrutture. Veto sostenuto dalla quasi totalità della popolazione italiana che da tempo ha fatto pressione in ogni modo ad i precedenti governi pur rispettando il diritto, nei casi previsti di accoglienza, ma che di fatto era stato inspiegabilmente inascoltato e che ha creato fortissime tensioni interne di tenuta sociale. La gravissima situazione, di non facile soluzione, dove ci si augura che il Governo Italiano continui finalmente a tenere ferma la propria decisione nell’Interesse della popolazione Italiana, pone tuttavia una serie di problematiche ed interrogativi, cui bisognerà prima o poi dare spiegazione e far si che chi ha creato questo DISASTRO UMANITARIO, possa essere giudicato e se ritenuto responsabile, condannato. E’ in corso un durissimo un braccio di ferro all’ interno dell’Europa, tra Francia, Spagna e Germania che vogliono sia l’Italia a ricevere e tenersi tutti questi Immigrati clandestini, ricordiamo che loro hanno chiuso le loro frontiere e non permettono gli sbarchi sui loro territori, accollandosi tutti gli oneri sia dell’accoglienza che dell’espulsione cosa inconcepibile e dagli elevatissimi costi, e l’Italia che a causa dei governi precedenti ha accolto tutti senza mai far intendere che la situazione era insostenibile, anzi barattando qualche spicciolo in cambio della disponibilità all’accoglienza. Ovvio che questa situazione pregressa incide e pesa tanto che sono nate queste ONG non si capisce finanziate da chi, battenti bandiere di varie nazionalità estere, ed iscrizioni a registri navali di altre nazionalità che si avvicinano alle coste libiche caricando di fatto persone giunte a poche miglia dalla costa attraverso fatiscenti gommoni. L’aver fermato queste scorribande da parte del Nostro Governo, costringe ad una riflessione generale di tutti gli stati del mediterraneo ed in particolare degli stati Europei che fino ad oggi non solo non sono stati coinvolti, ma addirittura si sono disinteressati del problema, rifiutando in ogni modo quei pochi che sono riusciti ad attraversare il confine Italiano. Uno di questi stati è la Francia, che oggi si adita l’Italia come paese immorale e criminale…. Ciò che lascia perplessi gli stessi Italiani, ma che crea uno stato di tensione sociale sempre più crescente e pericoloso, è il comportamento di quella opposizione che già varie volte bocciata dal popolo, che ha protestato in ogni modo contro le scelte scriteriate di quando erano loro al governo e che finalmente oggi si sentono rassicurati e sostengono questa scelta dell’attuale governo con oltre il 60% di gradimento. Scelta che non può ne deve essere considerata criminale o in tutti quei modi che l’irresponsabilità violenta e spregiudicata, saccense e superba, attribuisce a chi con buon senso ma determinazione vuole il rispetto del proprio popolo. Lascia perplesso anche la visibilità che media sia essa televisiva che su stampa sta dando a questi irresponsabili incitatori di odio contro gli Italiani, ed a favore di una clandestinità spacciata per umanità e sensibilità. La domanda sempre più frequente, che tra l’altro è assai diffusa in tutti i social Network e la seguente: Perché l’opposizione ha interesse così forte a mantenere uno status cos’ distruttivo, oramai riconosciuto da tutti tranne che da loro stessi? Che vantaggi hanno? Chi ci stà dietro il Busines delle ONG e dell’accoglienza? Chi ci guadagna e quanto tra coloro che gestiscono gli arrivi dei clandestini? Sembra che tanti personaggi dell’opposizione, direttamente o indirettamente, hanno basato sull’accoglienza la loro cospicua ed esagerata redditività, ma ovviamente nessuno ne parla e non si indaga. L’esagerata reazione dell’opposizione forse serve per nascondere qualche problema che potrebbe far scattare indagini che potrebbero incriminare diversi personaggi per Alto tradimento al popolo Italiano? Chissà se si potranno mai avere risposte a questi quesiti, intanto gli italiani sperano che almeno questo governo mantenga la posizione intrapresa e ponga fine alla immigrazione clandestina, fonte anche di criminalità sempre più feroce.

Altro in questa categoria: La Costellazione del Cigno Nero »

Archivio Giornale

Seguici su Facebook